lunedì 12 settembre 2011

Premio Enogenius 2011 “Italia patria del vino”









Premio Enogenius 2011
concorso di pittura
Tema del concorso: Italia patria del vino
Sede: Barile (PZ), Palazzo Frusci
Date mostra: dal 23 al 31 ottobre 2011
Inaugurazione: sabato 22 ottobre 2011, ore 19.00
Premiazione: martedì 1° novembre 2011, ore 18.00
Primo premio in palio: € 1.000,00
Montepremi totale: € 2.200,00
Soggetto promotore: Pro Loco di Barile
Collaborazioni: Associazione O.R.M.E., Associazione A.R.C.A., Basilicata In Arte
Patrocini: Comune di Barile, Piot Area Nord Basilicata
Finalità: Il “Premio Enogenius” è un concorso di pittura sul tema del vino nato nel 2009 con l’obiettivo di promuovere gli aspetti paesaggistici, naturalistici e storico-architettonici, nonché le tradizioni culturali e le peculiarità eno-gastronomiche del territorio che ospita la manifestazione, il Vulture, situato nell’area nord-est della Basilicata. Scopo del concorso è, inoltre, di offrire un’importante occasione di visibilità ad artisti di ogni provenienza, i quali potranno esprimere il proprio talento creativo in modo originale, prendendo ispirazione proprio dal vino.
Il Vulture, da sempre terra di vino e di vigneti, è famosa in Basilicata, ma anche al di fuori dei confini lucani, per il suo Aglianico, primo vino della regione ad ottenere la Denominazione di Origine Controllata e molto apprezzato da esperti del settore o da semplici amanti del vino. L’edizione 2011 del Premio Enogenius (in precedenza denominato Premio Enogea) si svolgerà durante il periodo conclusivo della vendemmia, la quale verrà celebrata accostando la pittura ad un prodotto d’eccellenza quale appunto il vino Aglianico, in un contesto ideale, vista la consolidata tradizione vinicola del luogo e gli splendidi paesaggi che può vantare il Vulture.
L’incontro tra arte e vino, parti rilevanti del nostro patrimonio nazionale, costituisce un connubio particolarmente felice, in cui le suggestioni visive e le esperienze sensoriali sono di fortissimo impatto e dove la ricerca, la creatività e il genio giocano un ruolo fondamentale. L’arte pittorica che dà forma alle ombre, alle luci e alle emozioni e l’arte della vite che elabora e trasforma sapori con sapienza millenaria, racchiudono entrambe una natura materiale e un potere spirituale, suscitando altresì un profondo coinvolgimento emozionale.
Il tema del concorso di quest’anno vuole chiamare in causa la vocazione vitivinicola dell’Italia: una vocazione che risale all’antichità, all’epoca degli Etruschi, e che successivamente fu portata avanti dai Romani, grazie ai quali il vino divenne una bevanda di uso quotidiano e la sua coltura si diffuse su gran parte del territorio.
L’Italia è considerata la patria del buon vino, il quale costituisce oggi uno dei simboli della nostra nazione e della nostra tavola all’estero. L'Italia è anche il principale produttore di vino al mondo, primato sfilato alla Francia proprio grazie all’ultima vendemmia 2010. Il vino, assieme al pane e all’olio, appartiene agli elementi base della nostra cultura gastronomica e ha accompagnato tutta la storia del popolo italiano. Il vino rappresenta cultura e tradizione, gusto, qualità, stile di vita, ed è un elemento indissolubile delle nostre radici.
Nell'anno che celebra l'anniversario dell'Unità d'Italia, agli artisti in gara viene chiesto di richiamare l’importante ruolo che il vino ricopre nel trasmettere il sentimento di comunità negli italiani, ma anche la sua fondamentale funzione nella promozione del “made in Italy” nel mondo.














Francesco Mastrorizzi

Segreteria organizzativa Premio Enogenius
Associazione di Promozione Sociale O.R.M.E.
III Traversa Via Aldo Moro, 19 - c/o Mastrorizzi
85029 - Venosa (PZ), C.F. 93020620766
Contatti: 347.1241178 - orme@email.it






Bando di partecipazione
Premio Enogenius 2011
Tema del concorso: “Italia patria del vino”
Premessa
1. Soggetti promotori
La Pro Loco di Barile, in collaborazione con le associazioni Orme, Arca e Basilicata in Arte, con il
patrocinio del Comune di Barile e del Piot Area Nord Basilicata, bandisce la III edizione del concorso di
pittura “Premio Enogenius”.
Il Premio prevede un’esposizione temporanea delle opere in concorso, che avrà luogo a Barile (PZ),
presso Palazzo Frusci, dal 22 ottobre al 1º novembre 2011, con inaugurazione sabato 22 ottobre alle
ore 19.00 e premiazione dei vincitori martedì 1º novembre alle ore 18.00.
2. Finalità
Il “Premio Enogenius” è un progetto che si propone di promuovere il territorio del Vulture e le sue
peculiarità paesaggistiche, storiche, culturali ed enogastronomiche, attraverso il connubio tra la pittura e
un prodotto d’eccellenza quale il vino Aglianico.
Scopo del concorso è, inoltre, di offrire un’importante occasione di visibilità ad artisti di ogni provenienza,
i quali potranno esprimere il proprio talento creativo in modo originale, prendendo ispirazione proprio dal
vino.
3. Tema
Il tema del concorso di quest’anno vuole chiamare in causa la vocazione vitivinicola dell’Italia: una
vocazione che risale all’antichità, all’epoca degli Etruschi, e che successivamente fu portata avanti dai
Romani, grazie ai quali il vino divenne una bevanda di uso quotidiano e la sua coltura si diffuse su gran
parte del territorio.
L’Italia è considerata la patria del buon vino, il quale costituisce oggi uno dei simboli della nostra nazione
e della nostra tavola all’estero. L'Italia è anche il principale produttore di vino al mondo, primato sfilato
alla Francia proprio grazie all’ultima vendemmia 2010.
Il vino, assieme al pane e all’olio, appartiene agli elementi base della nostra cultura gastronomica e ha
accompagnato tutta la storia del popolo italiano. Il vino rappresenta cultura e tradizione, gusto, qualità,
stile di vita, ed è un elemento indissolubile delle nostre radici.
Nell'anno che celebra l'anniversario dell'Unità d'Italia, chiediamo agli artisti in gara di richiamare
l’importante ruolo che il vino ricopre nel trasmettere il sentimento di comunità negli italiani, ma anche la
sua fondamentale funzione nella promozione del “made in Italy” nel mondo.
Modalità di partecipazione
4. Requisiti
Il concorso è aperto ad artisti professionisti e dilettanti, senza alcuna distinzione di età, sesso, nazionalità
o altra qualificazione. Ogni artista può partecipare con una sola opera di pittura riferita al tema del
concorso. I concorrenti si faranno garanti dell'originalità dell’opera presentata, dichiarandosi autori della
stessa.
Non sono ammessi al concorso i componenti della Segreteria Organizzativa, i membri della Commissione
Giudicatrice, i dipendenti e i collaboratori degli enti coinvolti, nonché i loro coniugi, parenti o affini.
5. Iscrizione
La partecipazione degli artisti al concorso comporta il pagamento di una quota di iscrizione di euro
30,00, valida come contributo per le spese di segreteria e di allestimento. Il versamento della quota di
iscrizione dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario a favore della Pro Loco di Barile, IBAN
IT52A0870841880000050300004 (per l’estero: BIC/SWIFT ICRAITRRJO5), BCC Oppido Lucano e
Ripacandida - Filiale di Barile (Pz), inserendo come causale la dicitura: “Iscrizione al Premio Enogenius”. È
possibile, in alternativa, versare la quota di iscrizione in contanti presso la sede della Pro Loco.
Per confermare l’iscrizione è necessario presentare l’apposita domanda di partecipazione compilata in
ogni sua parte. Ad essa dovrà essere unita la seguente documentazione:
- prova dell'avvenuto versamento della quota di iscrizione di euro 30,00;
- fotocopia di un proprio documento di identità in corso di validità;
- breve biografia artistica (max una cartella).
Tutta la documentazione dovrà essere fatta pervenire in busta chiusa, recante la dicitura “Iscrizione al
Premio Enogenius”, entro e non oltre le ore 19.00 di venerdì 7 ottobre 2011, tramite raccomandata
A/R indirizzata a Pro Loco Barile, Corso Vittorio Emanuele n. 12, 85022 Barile (PZ) ovvero consegnata
direttamente presso la sede della Pro Loco di Barile ovvero trasmessa via e-mail all’indirizzo
prolocobarile@gmail.com.
In caso di spedizione farà fede la data del timbro postale. Nel caso di iscrizione tramite e-mail,
l'Organizzazione notificherà al mittente l'avvenuta ricezione della domanda.
6. Caratteristiche delle opere
É ammesso qualsiasi soggetto realizzato con tecnica pittorica libera, vale a dire ogni utilizzo manuale di
olio, acrilico, inchiostro, acquerello, grafite, matita, vinile, vernici industriali, ecc. su qualsiasi supporto:
tela, carta, legno, plastica, ferro, ecc.
Ciascuna opera non potrà superare le dimensioni di cm. 120x120 (esclusa eventuale cornice), dovrà
essere fornita di attaccaglia e rigorosamente priva di vetro. Le modalità di allestimento delle opere al fine
dell’esposizione saranno ad esclusiva discrezione dell’Organizzazione.
Le opere presentate dovranno portare sul retro apposita targhetta indicante nome e cognome dell'autore,
nazionalità, titolo dell’opera, anno di esecuzione, tecnica e materiale di supporto, dimensioni. La
responsabilità dei dati forniti ricadrà sull'artista dichiarante.
7. Consegna delle opere
Le opere in concorso dovranno essere fatte pervenire nella sede della Pro Loco di Barile, in Corso Vittorio
Emanuele n. 12, 85022 Barile (PZ), dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle
19.00, entro e non oltre le ore 19.00 di venerdì 7 ottobre 2011.
Tutte le spese di imballaggio e di trasporto andata e ritorno delle opere sono a carico dei partecipanti.
L’imballo dovrà essere riutilizzabile per l’eventuale ritorno tramite corriere. Le opere spedite non
necessitano di bolla di accompagnamento, purché sull'imballo risulti la dicitura “Esente da bolla di
accompagnamento ai sensi dell'art. 4, comma 2, del D.P.R. 627/78”.
Designazione dei vincitori
8. Selezione
Qualora si dovesse superare il numero di 100 iscrizioni, l’Organizzazione si riserva la possibilità di
selezionare, a proprio insindacabile giudizio, quali tra le opere pervenute saranno esposte nel corso della
mostra temporanea e potranno così concorrere alla vincita finale.
9. Giuria
Le opere in concorso saranno valutate da una autorevole e qualificata Commissione Giudicatrice,
costituita da esperti di arte, critici, professori d'accademia e artisti di fama, i cui nomi verranno
comunicati nelle settimane antecedenti lo svolgimento della manifestazione.
La Commissione si riunirà il giorno della premiazione e il suo giudizio sarà insindacabile e inappellabile. I
nomi dei vincitori verranno resi noti soltanto al momento della premiazione e non prima.
10. Votazione
Le opere pervenute saranno numerate progressivamente in base all'ordine di iscrizione ed esposte
durante i lavori della Commissione con accanto il numero corrispondente. Ogni giurato selezionerà su un
apposito modulo le cinque opere a proprio parere più meritevoli, indicandole con il rispettivo numero,
secondo un ordine di merito, in modo da poter assegnare ad esse un punteggio decrescente da 5 a 1.
Dalla somma dei punteggi assegnati da tutti i giurati si otterrà una graduatoria definitiva, che stabilirà il
vincitore del “Premio Enogenius”. In caso di parità tra due o più opere, si procederà ad un’ulteriore
votazione ristretta ad esse.
11. Premi
In base alla graduatoria ottenuta attraverso il voto della Commissione, saranno designati tre vincitori, ai
quali verranno assegnati i seguenti premi-acquisto, per un monte totale di 2.200 euro:
- Primo classificato: 1.000,00 euro
- Secondo classificato: 700,00 euro
- Terzo classificato: 500,00 euro
Altri riconoscimenti e menzioni speciali potranno essere assegnati dalla Commissione a opere ritenute
particolarmente meritevoli. L’Organizzazione potrà eventualmente decidere di istituire una Giuria Popolare
per l’assegnazione di un ulteriore premio. A tutti i concorrenti verrà rilasciato un attestato di
partecipazione e sarà inviato il verbale della Commissione Giudicatrice.
Un riconoscimento speciale verrà decretato dalla redazione della rivista specialistica “In Arte Multiversi”.
All’autore dell’opera selezionata saranno dedicati un redazionale all’interno della rivista e la copertina
dello stesso numero.
12. Cessione delle opere
Le opere premiate resteranno di proprietà dell’Organizzazione, che potrà esporle per proprie
manifestazioni culturali oppure utilizzarle per iniziative benefiche. I vincitori dovranno consegnare
all’Organizzazione un certificato di autenticità da allegare alle rispettive opere. Anche i concorrenti non
premiati, se vorranno, potranno donare la loro opera all’Organizzazione.
Esaurita la manifestazione, già a partire dalla sera della premiazione, i concorrenti potranno ritirare la
propria opera. A richiesta l’Organizzazione effettuerà la spedizione con pagamento anticipato o a carico
del destinatario. Le opere che rimarranno giacenti presso la sede della Pro Loco oltre i 60 giorni successivi
alla data di proclamazione dei vincitori, saranno considerate di proprietà dell’Organizzazione e pertanto
non potranno essere più reclamate.
Diritti e responsabilità
13. Integrità delle opere
L’Organizzazione garantisce la massima cura e custodia delle opere ricevute, ma declina ogni
responsabilità per eventuali danni, manomissioni, incendi, furti, smarrimenti, eventi naturali ecc. che
potranno verificarsi durante il periodo in cui i lavori rimarranno presso la sede del concorso. Se lo
riterranno opportuno, gli artisti potranno provvedere per proprio conto e a loro nome a sottoscrivere
l’assicurazione dell’opera.
14. Privacy
I dati personali dei partecipanti al concorso saranno trattati in conformità alla L. 675/96 sulla Privacy al
solo fine del corretto svolgimento del concorso e gli stessi conserveranno i diritti previsti dall’art. 13 della
L. 675/96.
15. Modifiche al bando
L'Organizzazione si riserva il diritto di apportare in qualsiasi momento eventuali modifiche al presente
bando esclusivamente per la buona riuscita della manifestazione o per cause di forza maggiore.
16. Accettazione del regolamento
La sottoscrizione e la presentazione della domanda di partecipazione implicano la completa ed
incondizionata accettazione del presente regolamento, oltre che il consenso alla riproduzione fotografica o
con qualsiasi altro mezzo delle opere presentate per qualsivoglia pubblicazione di carattere artistico o
promozionale.
L’Organizzazione
Per informazioni:
cell. 347/1241178 (Francesco Mastrorizzi) - 347/6705078 (Daniele Bracuto)
tel. 0972/770771 (sede Pro Loco Barile) - 0971/770907 (Antonio Volonnino)
e-mail: prolocobarile@gmail.com
sito web: http://www.prolocobarile.it/